Quali attrezzi sono necessari per aprire una palestra

Vuoi aprire una palestra ma non sai quali siano i macchinari più adatti? In questo articolo potrai scoprire tutto ciò che devi sapere sugli attrezzi da palestra necessari per allestire un centro fitness florido.

Tra tutte le spese che l’imprenditore del fitness debba affrontare, la più ingente riguarda proprio gli attrezzi. Tuttavia, il parco macchine va oltre l’impegno economico poiché i macchinari fitness possono decretare sin da subito la popolarità o il fallimento della tua palestra.

La ragione sfugge a molti imprenditori, eppure è molto semplice.

Aprire una palestra: perché puntare sulla specializzazione dei servizi

In un mercato molto competitivo, come per l’appunto quello del benessere in generale e del fitness in particolare, la strada verso il trionfo passa da uno studio certosino della concorrenza e mira, più che mai, alla specializzazione dei servizi.

Oggi, le palestre tradizionali, secondo le statistiche, hanno alte probabilità di fallire entro pochi anni dall’apertura.

Ciò accade, in primis, perché la globalizzazione ha messo il turbo alla concorrenza con l’ingresso sul mercato delle grosse catene fitness che, con i loro capitali molto ingenti e importanti investitori alle spalle, propongono formule di benessere a basso costo. Creando, dunque, un grosso divario tra i top player e l’imprenditore che gioca in solitaria. Come te, per esempio.

Ignorare tutto ciò e aprire una palestra tradizionale, con la classica sala pesi, l’angolo destinato all’allenamento cardiovascolare e una o più sale per i corsi di gruppo, significa approcciare il mercato come uno dei tanti giocatori, uguali tra loro, che propongono servizi pressoché identici. Buttarsi nella mischia senza avere una strategia concreta e, soprattutto, vincente.

Somigliare alla concorrenza costringe l’imprenditore a giocare la carta sporca del ribasso, pur di ritagliarsi una fetta di utenti. Pertanto, scendere in campo con un’offerta di servizi a basso costo, alla fine, è una strada chiusa. La strada del fallimento garantito.

Non proprio il futuro roseo che tu, imprenditore, sogni e che potresti raggiungere se solo sapessi cogliere le infinite opportunità del mercato. Se ti stai domandando da dove iniziare la tua scalata verso la vetta del trionfo, ciò che segue è per te..

Aprire una palestra: chi è il tuo utente tipo?

Prima di passare al lato pratico e scoprire quali attrezzi siano necessari per aprire una palestra, facciamo un passo indietro per capire meglio le basi.

Partiamo, dunque, dalla fascia di persone cui vuoi rivolgerti.

Se la prima cosa che ti viene in mente è “a tutti”, mi spiace dirtelo, è la risposta sbagliata.

Per capire il perché basta guardare là fuori e vedere l’infinità di palestre per tutti. Che cosa differenzia le une dalle altre? La gentilezza del personale? L’accoglienza? La preparazione dei trainer? La qualità dei macchinari?

Non so tu, ma io mi aspetto che il personale sia gentile in ogni palestra. Che sappiano accogliere gli utenti, che i trainer siano tecnicamente preparati. Che i macchinari siano in buono stato.

Lasciamelo dire, nessuno di questi aspetti convincerà una persona a preferire proprio te. Se i club sono uguali e propongono servizi simili tra loro, molto probabilmente il cliente favorirà la palestra meno cara.

Uno scenario quasi catastrofico.

Tuttavia, puoi evitare che ciò accada in un solo modo: distinguersi dalla concorrenza e aprire un centro fitness specializzato.

Lascia che ti spieghi meglio.

Numeri alla mano, in Europa quasi una persona su due (il 46%) è totalmente sedentario. In Italia, con il 72% della popolazione adulta che non fa alcun tipo di attività fisica, la situazione è ancora più tragica.

Come vedi, il numero degli appassionati è molto basso e molti imprenditori del settore commettono un errore molto comune: indirizzare la propria offerta a chi frequenta già le palestre.

Nulla di più sbagliato.

Puntare solo ed esclusivamente su chi ama lo sport, significa ignorare tutte le altre che, non dimenticarlo, formano la stragrande maggioranza del pubblico cui potresti rivolgerti.

Donne in sovrappeso che vogliono dimagrire. E anche quelle che sognano glutei d’acciaio e gambe snelle. Il professionista alla ricerca di una forma fisica al top, ma con poco tempo per allenarsi. Il senior che vuole affrontare la terza età con grinta e autonomia. Il giovane impacciato che si approccia al mondo dello sport.

Insomma, un pubblico potenzialmente infinito.

Saper studiare bene il mercato è il primo passo da fare. Decidi a chi vuoi rivolgerti e approfondisci i bisogni del tuo target di riferimento. Scegliere gli attrezzi necessari, poi, sarà un gioco da ragazzi.

Quali attrezzi sono necessari per aprire una palestra specializzata?

Target diversi significano attrezzi differenti. Vediamo alcuni esempi.

La palestra per chi ha poco tempo

Secondo le statistiche, la mancanza di tempo è la prima causa di abbandono della palestra e, allo stesso tempo, il principale impedimento per chi non fa attività fisica.

Oggi, più che mai, il tempo è tiranno e, se a tutto ciò aggiungiamo la mancanza di stimoli e la noia della sala pesi, non sorprende che il fitness sembri così poco appetibile.

Eppure, per essere efficaci, l’allenamento in palestra non deve durare per forza due ore.

Sistemi come Switching di Teca permettono di allenare tutto il corpo in trenta minuti e notare i primi risultati già dopo dodici sedute.

Sembra incredibile? Infatti, lo è. Incredibile ma vero. Il circuito funzionale isotonico su macchine guidate Switching deve la sua straordinaria efficacia agli attrezzi sviluppati esclusivamente per il training in stazione eretta.

I macchinari che compongono Switching, infatti, sono privi di seduta e consentono di esercitarsi in piedi, allenando tutto il corpo con esercizi che riproducono movimenti fondamentali della vita quotidiana (accosciata, affondo, stacco, trazione, spinta) e coinvolgono un maggiore numero di muscoli rispetto alla posizione da seduti, per un dispendio energetico elevato sia durante sia post allenamento.

Switching, inoltre, abbina nella stessa seduta i benefici del training con sovraccarichi e dell’allenamento aerobico ad alta intensità, consentendo, pertanto, di dimezzare i tempi delle sedute e soddisfare, in questo modo, tutte quelle persone molto impegnate che non hanno molto tempo da dedicare all’attività fisica.

La palestra per chi vuole dimagrire in fretta

Se pensi che per far dimagrire velocemente le persone occorra allestire un club con soli macchinari cardio, ebbene, stai sbagliando.

Nessuno mette in dubbio l’importanza dei tradizionali attrezzi cardio, come tapis roulant, ellittica, cyclette, bike , vogatori e chi più ne ha, più ne metta. Il loro ruolo è di vitale importanza per migliorare la fitness cardiorespiratoria in particolare e la salute in generale.

Tuttavia, quando si tratta di ridurre il grasso corporeo, devi sapere che esistano sistemi più evoluti, in grado di promuovere un dimagrimento di qualità.

Chi fa cardio perde peso, è vero, ma parte del peso perso è a carico del muscolo e quando la percentuale di massa muscolare si abbassa, peggiora anche l’impatto estetico. Pertanto, il miglior allenamento dimagrante deve mirare a ridurre il grasso, mantenendo inalterata il più possibile la massa muscolare.

Ciò è possibile solo con un allenamento che abbina sovraccarichi e attività aerobica, ma come abbiamo visto poco fa, oggi come oggi le persone non hanno molto tempo per allenarsi.

La soluzione ideale per chi vuole dimagrire in fretta non può che essere, ancora una volta, Switching. Il circuito sviluppato da Teca non solo allena tutto il corpo in trenta minuti e dimezza i tempi del training, ma ha, inoltre, una potente azione snellente.

Il dimagrimento con Switching è favorito dal notevole dispendio calorico delle sedute allenanti che trasformano il corpo in una potente macchina brucia grassi.  

Durante il training in stazione eretta, il corpo consuma grandi quantità di energia ma il consumo calorico aumenta notevolmente anche post allenamento, grazie al cosiddetto effetto EPOC. In questo modo si ha un dimagrimento globale, veloce e di qualità, reso possibile esclusivamente dalle macchine che compongono il circuito Switching.

Massima resa a fronte di un investimento ridotto ma intelligente.

La palestra per sole donne

Il pubblico femminile sogna un fisico rimodellato, con un punto vita ridisegnato, glutei alti e sodi, gambe snelle prive di cellulite e senza ritenzione idrica. In altre parole, una silhouette armoniosa, senza volumi muscolari massicci.

La donna non deve avere paura dei pesi e può assolutamente allenarsi usando macchinari fitness e pesi liberi, tenendo sempre a mente quali siano i punti più critici del corpo femminile e come sia possibile migliorarli.

Per questa ragione, un club dedicato alla donna punterà su attrezzi ideati per migliorare soprattutto la parte inferiore del corpo, con focus su glutei e la parte posteriore della coscia. L’allenamento dell’upper body non va tralasciato, ovviamente, ma sarà coordinato con attrezzi su misura per armonizzare la silhouette, ma senza favorire un eccessivo sviluppo muscolare.

Quali sono, dunque, gli attrezzi indispensabili per aprire una palestra al femminile?

In primis, macchinari con focus su glutei e ischiocrurali, cui andranno abbinati attrezzi fitness per i principali gruppi muscolari di dorso, tronco, spalle e braccia.

Un esempio concreto è Switching Lady di TECA, un circuito cardiotonico in stazione eretta, sviluppato per tonificare e rimodellare tutte le aree critiche del fisico femminile.

Quattordici macchine diverse, tra cui sei dedicate all’allenamento di gambe e glutei, attrezzi all’avanguardia che hanno il potere di ridisegnare la silhouette della donna con un metodo allenante scientifico e dall’efficacia comprovata.

Switching Lady scolpisce il corpo femminile e riduce gli accumuli adiposi su glutei, gambe, braccia e addome grazie all’esclusivo metodo allenante che abbina nella stessa seduta il training con i sovraccarichi e l’attività aerobica ad alta intensità, per un’azione di snellimento e rimodellamento globale.

Con Switching Lady, pertanto, non è necessario acquistare attrezzi cardio. Bastano, infatti, le macchine che compongono il circuito per realizzare un club su misura per sole donne.

Per la tua palestra contatta Teca Fitness

Se ti stai chiedendo come aprire una palestra affidati a Teca Fitness il tuo produttore di attrezzature per palestre professionali che si distingue per qualità e innovazione dei prodotti. Per avere più informazioni sui prodotti contattaci via mail all’indirizzo info@tecafitness.com o chiamaci al numero 085.903301. Ti aspettiamo in Via Vestina 346, 65015 Montesilvano (PE).