Tricep press

0,00

Questo attrezzo permette di allenare in maniera semplice e efficace i muscoli delle braccia, in particolare i tricipiti

2 disponibili

COD: SP760C Categorie: ,
Caratteristiche tecniche 
 Smooth Weight Stack System, pacco piastre rivestito in Nylon
 Sedile regolabile in altezza per un miglior utilizzo da parte di persone di varia statura
 Fast Selection System, per selezionare il carico dalla posizione di lavoro
 
 
 
Dati tecnici
Lunghezzacm129 
Profonditàcm  93
Altezzacm172
Pesokg183
Pacco piastrekg  80

Galleria video


Macchina in rotazione

Vista esercizio

Vista esercizio
 

Galleria foto

 

Descrizione

I dip alle parallele a busto eretto sono stati usati dagli atleti di tutti i tempi per potenziare e sviluppare il Tricipite brachiale. Ovviamente fino a qualche tempo fa, per effettuare nella forma rigorosa l’esercizio bisognava disporre a priori di buoni tricipiti e grande forza fisica visto che bisognava ad ogni ripetizione sollevare per intero il peso del corpo. I meno dotati per causa di forza maggiore dovevano astenersi dall’effettuare questo esercizio. Oggi per fortuna le cose sono cambiate e grazie allo studio, alla progettazione e alla realizzazione da parte dell’Equipe Tecnica della TECA di questa sensazionale macchina, è possibile far esercitare i tricipiti anche ai giovanissimi, con i dovuti accorgimenti. Soprattutto le donne sempre in difficoltà con gli esercizi per i tricipiti possono oggi tirare un respiro di sollievo ed esercitare vantaggiosamente questa parte molto delicata e facile a rilassarsi per la perdita di tono nel tempo. Per l’uso corretto è bene regolare il sedile della macchina ad un livello che a braccia perfettamente distese consenta un sollevamento minimo delle piastre selezionate. Selezionando opportunamente il R.O.M., si evita di far salire troppo in su le spalle nella fase di flessione delle braccia per l’intervento del Bicipite brachiale e della porzione anteriore del Deltoide. Durante l’esercizio, è buona norma assumere una giusta postura che eviti l’intervento eccessivo del Grande pettorale, a meno che non lo si desideri per altre buone ragioni. Avanzando o arretrando il corpo è possibile spostare l’angolo di lavoro muscolare e coinvolgere i muscoli sinergici del torace e della schiena. Evitare nei soggetti cifotici un’accentuazione della curva controllando la posizione di partenza, evitare inoltre che una eccessiva tensione si scarichi sul tratto cervicale.

Informazioni aggiuntive

Teca line

Prestige

TECA TYPOLOGY

Selectorized

TECA TARGET

Braccia